Camminando per Rabat e Bahrija

Vista della magnifica Città Vecchia di Mdina

Questo percorso è conosciuto dagli amanti della natura in cerca di puri esempi della geologia, degli habitat naturali e della flora e fauna di Malta. 

Resa popolare dai social media e dal MTA, questa passeggiata circolare di dieci chilometri vi porterà attraverso i pittoreschi villaggi di Rabat, Bahrija e Imtahleb. 

Il punto d’inizio di questa passeggiata è il villaggio rurale di Rabat che si erge alle porte della splendida città antica di Mdina. Il miglior punto di partenza è una zona chiamata ‘Tal-Fiddien’. Questo luogo è noto per i suoi tranquilli campi verdi che luccicano in estate grazie all’acqua fresca che sgorga dagli strati di calcare. L’area di ‘Tal-Fiddien’ sarà il vostro punto di riferimento anche all’arrivo e la mappa del cammino può’ essere scaricata qui. Sulla via cercate questi punti di riferimento:

  •  La chiesa di St Martin del 16esimo secolo: La chiesa fu costruita dal Conte Navarra ed è oggi il centro del folklore e di attività religiose durante la festa di St Martin che si tiene in Novembre. Durante questa giornata viene data ai bambini una borsa di noci e frutta come simbolo del duro lavoro dei campi e a rappresentare la fine della stagione della semina autunnale.  
  • Il plateau ‘Qlejghà: di sicuro una delle attrazioni principali di Bahrija, l’area è un plateau calcareo a forma di mezzaluna a circa 170 metri sul livello del mare. Vi si accede attraverso una piccola strada ed offre incredibili viste della baia di Fomm ir-Rih. L’area ospitava un insediamento dell’età del bronzo ed uno straordinario numero di antichi pezzi di vasellame (prevalentemente a forma di imbarcazioni) è stato rinvenuto in quest’area. Nelle vicinanze di questo plateau si possono anche vedere megaliti (in parte incorporati dalle mura dei campi) e grotte con case medievali.
  • Una vista spettacolare di Filfla: Mentre camminate tra la collinosa campagna di Bahrija cercate la disabitata isoletta di Fifla che rappresenta la parte più’ a sud di Malta. L’isoletta ha solo una struttura permanente  – una chiesa costruita all’inizio del quattordicesimo secolo – che è stata purtroppo danneggiata durante un terremoto. L’area è ora una riserva naturale protetta.
  • Migra l-Ferha: Al limitare di Imtahleb si trova l’area conosciuta come Migra l-Ferha che offre ampie vedute sul mare e durante giornate limpide se si guarda verso nord si può’ anche vedere parte di Gozo . Si dice che nel 1090DC Il Conte Roger sbarcò qui e divise Malta dagli arabi facendone parte del Regno di Sicilia.
  • Wied il-Buzbiez: Letteralmente tradotto “Valle del Finocchio” questo luogo abbonda del piacevole profumo dell’aromatica erba di finocchio che nella mitologia greca venne usata da Prometheus per rubare il fuoco agli dei.

Sia l’inizio che la fine della passeggiata sono accessibili tramite trasporto pubblico. Il sentiero è facilmente percorribile ma si deve fare attenzione nelle zone collinari specialmente nei mesi invernali con vento forte. Attrezzatura standard per passeggiate o escursionismo è sufficiente per questo percorso, bastoncini da trekking possono essere d’aiuto nelle zone più’ rurali.

Immagine per gentile concessione di MTA


Lo sapevate?

  • Sapevate che più di 31 milioni di passeggeri utilizzano l'autobus nelle Isole Maltesi ogni anno?
Nome utente obbligatorio... 
Password obbligatoria... 
Dettagli login invalidi ... 
Login con Facebook non riuscito. Non esiste un account Facebook registrato con questo indirizzo e-mail.
LOGIN 
LOGOUT 
Indirizzo e-mail obbligatorio ... 
INVIA
Richiesta di modifica della password.
Account invalido ... 
E-mail inviata! 
Un'e-mail con una richiesta di modifica password è stata inviata al tuo indirizzo e-mail. Una volta ricevuta, fare clic sul link fornito per cambiare la tua password.
Iscriviti alla newsletter
Sei sicuro di voler annullare la tua iscrizione?
Benvenuto

È un piacere vederti di nuovo

a
da
Prenota
We have placed cookies on your device to ensure you get the best experience on our website.
Got it!